Via alla realizzazione di un nuovo istituto

Il sindaco di SS. Cosma Taddeo e il Presidente della Provincia Stefanelli in pieno accordo sulla costruzione

Un nuovo istituto tecnico a Santi Cosma e Damiano, che sia in grado di rispondere alle esigenze degli studenti del sud pontino che intendessero frequentare questo tipo di studio, oggi costretti a recarsi a Fondi o a Cassino. La questione è stata affrontata nel corso della visita del Presidente della Provincia Gerardo Stefanelli presso l’istituto ITIS, accolto dal sindaco sancosimese Franco Taddeo. “Nell’occasione – ha spiegato il sindaco Taddeo – è stato siglato un protocollo d’intesa per garantire la fornitura di nuovi laboratori di informatica. Ciò in considerazione della notevole crescita dell’istituto nel nostro territorio, come confermato dalle nuove iscrizioni di studenti provenienti dai centri limitrofi. Il sindaco Franco Taddeo riceve in visita il Presidente della Provincia Gerardo Stefanelli presso l’istituto ITIS di SS. Cosma e Damiano. Tenuto conto dell’ampio bacino di utenze, è stato concordato anche un ulteriore miglioramento del trasporto urbano ed interregionale per gli alunni provenienti da altri territori. Ovviamente – ha continuato Taddeo -abbiamo parlato del nuovo istituto scolastico che si intende realizzare in periferia e che vanta un finanziamento col PNRR di 180 mila euro per la sua progettazione. Il particolare positivo è determinato dal fatto che la Provincia parteciperà alla realizzazione di tale istituto con finanziamenti propri”. Sulla stessa lunghezza d’onda il Presidente della Provincia di Latina Gerardo Stefanelli, il quale ha confermato che l’ente di via Costa, da lui guidato, è “pronto a collaborare, condividendo l’idea del sindaco Franco Taddeo nella costruzione di un nuovo istituto ad indirizzo superiore tecnico informatico, da realizzare nel sud del sud pontino. Una struttura – ha continuato Stefanelli – che possa dare risposte alle esigenze formative dei ragazzi, molti dei quali attualmente si debbono recare a Cassino e a Fondi. Con questa nuova realtà che si andrà a creare gli studenti della zona potrebbero trovare risposte formative più vicino alle loro abitazioni. Sono convinto – ha continuato il Presidente della Provincia – della necessità di realizzare un nuovo polo scolastico e sono contento che Franco Taddeo la pensi come me ed abbia dato incarico per la progettazione relativa alla costruzione dell’edificio. Come Provincia sono pronto insieme ai comuni di Castelforte, Minturno e Spingo Saturnia, a trovare le risposte necessarie e perseguire i percorsi amministrativi necessari per poter addivenire a questo importante progetto per il futuro dei nostri ragazzi”.

Il Presidente della Provincia al Celletti di Formia: “Eccellenza nella formazione”

Ha scelto Formia il Presidente della Provincia di Latina Gerardo Stefanelli per inaugurare il nuovo anno scolastico. Il Presidente ha portato i saluti dell’istituzione di presso l’istituto alberghiero “Celletti” dove è stato accolto dalla dirigente Monica Piantadosi alla presenza del sindaco di Formia Gianluca Taddeo. La scuola, che ospita 800 alunni e 250 persone tra docenti e collaboratori, da quest’anno ha ampliato la sua offerta formativa con un indirizzo di studi sul made in Italy, moda e design. Con finanziamenti della Provincia sono stati effettuati importanti interventi tra cui la riqualificazione del secondo campo esterno in erba sintetica – cofinanziato con la scuola – e a breve partirà la progettazione per la riqualificazione dei campi polivalenti esterni. Grazie ad un finanziamento ministeriale di 1,7 milioni di euro entro il 31 dicembre saranno inoltre affidati i lavori per la ristrutturazione totale delle camere, corridoi, servizi igienici, scale vale a dire l’intero edificio albergo destinato a Convitto con 40 stanze; degli impianti elettrico, idraulico e termico; infine del nuovo impianto di condizionamento e del nuovo impianto solare termico.

“Il Celletti – ha sottolineato il Presidente Stefanelli, che è anche sindaco di Minturno, durante la sua visita all’interno dell’istituto – rappresenta un’eccellenza nel panorama formativo nazionale per quanto riguarda l’ospitalità alberghiera e la ristorazione con il suo convitto per 80 studenti e i numerosi spazi sia per lo studio che per le attività sociali e sportive oltre alle aree verdi. La Provincia ha intenzione di continuare ad investire – ha concluso Stefanelli – su questa importante realtà scolastica che rappresenta un fiore all’occhiello per la nostra provincia e non solo”.

Stefanelli in visita all’Alighieri e al Manzoni: “Al lavoro per risolvere i problemi degli istituti con carenza di aule”

Il presidente della Provincia Gerardo Stefanelli questa mattina ha visitato altri due istituti superiori a Latina: il liceo classico ‘Dante Alighieri’ e il liceo ‘Manzoni’.

Presso l’istituto di viale Mazzini stanno proseguendo in maniera spedita i lavori di rifacimento dei pavimenti in alcuni locali, lavori che entro la fine del mese dovrebbero concludersi con la riconsegna delle aule che orneranno ad essere fruibili. Saranno inoltre effettuati alcuni lavori sugli impianti elettrici e sarà rifatto anche il pavimento dell’auditorium.

Stefanelli ha fatto poi tappa al ‘Manzoni’ di viale Le Corbusier dove è stato ricevuto dalla dirigente Paola Di Veroli e dove una studentessa dell’indirizzo musicale ha suonato un brano al pianoforte. Il liceo attualmente, per carenza di spazi, è costretto ad utilizzare alcune aule del ‘Vittorio Veneto’ e dell’Istituto Preziosissimo Sangue di viale XXIV Maggio in attesa della realizzazione della nuova sede – che dovrebbe sorgere a ridosso di quella attuale – che risponda alle esigenze di studenti e corpo docente. Attualmente si è in attesa del permesso edilizio per costruire da parte dell’amministrazione comunale.

“Auspichiamo un aiuto dal Comune di Latina – spiega il presidente Stefanelli – affinché ci supporti nel reperimento di locali in modo da dotare tutti gli istituti superiori che presentano problemi di spazi di una sistemazione migliore per tutte le attività scolastiche e para scolastiche. Il supporto dell’amministrazione ci consentirebbe di superare le attuali difficoltà di insufficienza di locali che alcune sedi devono affrontare”.